Cerchi alcuni tipi di marketing dei contenuti da provare?

Il Content Marketing Institute afferma che,

“Il content marketing è un approccio di marketing strategico incentrato sulla creazione e distribuzione di contenuti di valore, pertinenti e coerenti…

…per attrarre e trattenere un pubblico ben definito e, in definitiva, per promuovere un’azione redditizia dei clienti”.

E quando dicono “azione redditizia del cliente”, si riferiscono al fatto che il content marketing genera…

…oltre il triplo dei lead rispetto al marketing in uscita e costa il 62% in meno.

Quindi, come si inizia con il content marketing? Abbiamo appena sentito la definizione, ma che aspetto ha davvero? 

Oggi rispondiamo fornendoti i migliori tipi e idee di marketing dei contenuti che puoi provare per aiutarti a iniziare a far crescere la tua attività. 

In questo post, ti presentiamo 19 tipi di content marketing che puoi utilizzare e utilizzare.

Iniziamo!

 

19 tipi di marketing dei contenuti per la tua azienda

  1. Post sui social
  2. Pins
  3. Storie
  4. Video
  5. Podcast
  6. Infografica
  7. Corso online
  8. Casi studio
  9. email
  10. Webinar
  11. eBook
  12. Strumenti gratuiti
  13. Elenco
  14. Guida Instagram
  15. Giveaway
  16. Guest post
  17. Challenge
  18. Messaggio testuale
  19. Blog

1. Post sui social media

Questo è probabilmente uno dei tipi di marketing dei contenuti più popolari, quindi volevamo eliminarlo in anticipo.

I post sui social media sono i post organici che vedi sulle principali piattaforme di social media come Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn, ecc.

Tra tutte le diverse piattaforme, miliardi di persone si collegano ai social media e navigano quotidianamente, più volte al giorno.

E non stanno solo navigando, stanno acquistando.

Il 73% dei consumatori è stato influenzato dalla presenza sui social media di un marchio quando ha preso una decisione di acquisto.

Quindi i social media sono una grande opportunità per estendere la tua portata e mettere il tuo marchio e i tuoi contenuti davanti a occhi mirati. 

Ma ricorda, nel caso del content marketing, non stiamo parlando di pubblicare post sui social media che vendono vendono vendono. 

Guardando indietro alla definizione, vogliamo creare contenuti di valore, pertinenti e coerenti per attrarre e trattenere un pubblico chiaramente definito. 

Quindi questo potrebbe significare che il post stesso contiene istruzioni, suggerimenti utili…

… o si collega ad altri contenuti utili di cui parleremo più avanti in questo elenco di tipi di marketing dei contenuti. 

Ma il punto è che fornisci un valore in anticipo, che getterà le basi per il richiamo del marchio e, in definitiva, per gli acquisti.

2. Pins

Questi sono post su Pinterest.

Ora ti starai chiedendo perché non li abbiamo raggruppati con i post dei feed dei social media, perché questi vengono visualizzati nel feed delle notizie degli utenti di Pinterest. 

Ma Pinterest è più simile a un motore di ricerca ibrido e una piattaforma di social media che a un semplice social media. 

Puoi ottimizzare i tuoi Pin per parole chiave in modo che gli utenti possano trovarli facilmente. 

Quindi, ad esempio, supponiamo che tu sia un droghiere e stai pubblicando ricette per le vacanze come contenuto prezioso per il tuo pubblico…

…con l’implicazione che possono acquistare tutti gli ingredienti di cui hanno bisogno per la suddetta ricetta nel tuo negozio di alimentari. 

Puoi ottimizzare i tuoi Pin con parole chiave come “come fare il pane alla zucca” o “ricetta del pane alla zucca”.

In modo che quando le persone lo digitano in Pinterest, i tuoi Pin e quindi il marchio siano i primi ad apparire. 

3. Storie

Il prossimo nel nostro elenco di tipi di marketing dei contenuti – Storie – è più popolare su Instagram.

Ma ora puoi pubblicare storie su qualsiasi piattaforma, inclusi Facebook, YouTube, LinkedIn, ecc.

 

Le storie possono essere immagini o video e i dettagli su quanto possono essere lunghi e quanto durano variano a seconda della piattaforma.

Ma in generale, sono contenuti temporanei; non vengono pubblicati in modo permanente sulla tua pagina.

Piattaforme diverse offrono funzionalità diverse che puoi utilizzare su Storie come sondaggi, caselle di domande e altro.

Ma nel complesso, puoi utilizzare le storie come mezzo per incoraggiare il coinvolgimento e fare ciò che viene chiamato impilamento dei contenuti. 

Ciò significa che se hai appena pubblicato un nuovo video su YouTube, puoi avvisare le persone nelle tue storie di YouTube .

La stessa cosa vale con i post di Instagram e così via. 

Vuoi solo mostrare alle persone in che modo i tuoi contenuti forniscono loro valore nelle tue storie per ottenere il clic.

4. Video

Questa è più una categoria ombrello che comprende molti modi in cui potresti produrre video. 

Come i tradizionali video di YouTube, TikToks, Instagram Reels, IGTV, live streaming, YouTube Shorts e altro ancora.

Ma il punto è che il video è uno strumento di marketing efficace e ci sono molti modi per produrlo.

E quando diciamo efficace, intendiamo redditizio.

Il 64% dei consumatori effettua un acquisto dopo aver visto i video social di marca.

Gli esperti di marketing che utilizzano i video aumentano le entrate del 49% più velocemente rispetto agli utenti non video.

Coloro che incorporano video nelle loro campagne sperimentano un tasso di conversione superiore del 34% rispetto a coloro che non lo fanno, e l’elenco potrebbe continuare.

È importante notare che queste statistiche si applicano anche alle aziende B2C e B2B.

Quindi, se non hai ancora provato i contenuti video, potresti voler aggiungerli alla tua lista di cose da fare. 

5. Podcast

“Un podcast è una serie di episodi. Questi episodi sono file audio che sono probabilmente archiviati con una società di hosting di podcast.

Gli ascoltatori possono iscriversi a loro, il che rende facile ricevere notifiche (tramite la tua app podcast preferita) quando escono nuovi episodi.

I podcast possono riguardare qualsiasi cosa. Possono essere ricreativi o educativi, seri o divertenti e così via. 

Podcast Insights ha detto,

“Sono tutti i tuoi blog, programmi e argomenti preferiti (alcuni che non sapevi nemmeno ti sarebbero piaciuti!) Racchiusi in un enorme hub di registrazioni (Apple Podcasts, ecc.)…

…che puoi esplorare, scaricare e ascoltare a tuo piacimento.

In macchina, al lavoro, a casa, in allenamento, ovunque. Se riesci a cercarlo su Google, probabilmente c’è un podcast a riguardo!

Quindi, nel caso in cui li utilizzi come uno dei tipi di marketing dei contenuti per la tua attività, vuoi solo assicurarti di fornire valore al tuo pubblico.

I podcast sono stati citati dal 64% degli intervistati B2B come un prezioso formato di contenuto nella fase iniziale del percorso di acquisto.

Manca solo all’infografica, di cui parleremo in seguito. 

Ma in generale, i podcast sono un altro modo per trovare il tuo mercato di riferimento tra i milioni di ascoltatori di podcast là fuori e fornire loro valore.

6. Infografica

Un’infografica è “una presentazione visiva di informazioni sotto forma di grafico, grafico o altra immagine accompagnata da un testo minimo…

…inteso a fornire una panoramica di facile comprensione, spesso di un argomento complesso.”

Un’immagine organizzata viene generalmente recepita meglio dalle persone rispetto a una grossa porzione di testo. 

Quindi, se hai un servizio o un argomento complicato che desideri analizzare per il tuo pubblico, questo tipo di contenuto potrebbe essere la strada da percorrere.

7. Corso online

Quale modo migliore per fornire valore al tuo pubblico se non direttamente tramite un corso di formazione online?

Come quello che offriamo per le piccole imprese che vogliono crescere, per esempio. 

In effetti, abbiamo effettivamente un nuovo corso di formazione sugli annunci sui social media che puoi controllare in seguito.

Puoi offrire un corso di formazione indipendentemente dal fatto che tu sia B2B o B2C…

… fintanto che il corso insegna al tuo pubblico qualcosa che vogliono imparare a fare ed è correlato a ciò che offri.

8. Caso studio

Un case study di solito mette in evidenza alcuni dei tuoi migliori lavori. 

Per noi, questo significa mettere in evidenza alcuni dei risultati che abbiamo raggiunto per i nostri clienti attraverso il marketing online.

Quindi pensa a un cliente o cliente che hai avuto che rappresenta bene il tuo pubblico di destinazione…

…e rappresenta anche il tipo di risultati o risultati che puoi ottenere per loro tramite i tuoi prodotti o servizi.

E poi, mettilo insieme sotto forma di un caso studio che il tuo pubblico può esaminare. 

Puoi anche aggiungere la testimonianza del cliente al tuo caso studio per ulteriori prove e convalide.

Ciò consentirà al tuo mercato di riferimento di creare fiducia nel tuo marchio ricevendo allo stesso tempo valore.

9. E-mail

Simile alle storie sui social media che abbiamo menzionato in precedenza, le e-mail possono essere utilizzate per lo stacking dei contenuti o possono essere utilizzate per fornire valore da sole.

Nell’email marketing, ci sono generalmente 2 tipi di e-mail: e-mail automatizzate o di tipo newsletter.

Un’e-mail automatizzata potrebbe essere un’e-mail di benvenuto, ad esempio, che viene inviata automaticamente a chiunque si iscriva alla tua lista e-mail.

Considerando che un’e-mail di newsletter sarebbe qualcosa che viene digitato manualmente e inviato ogni settimana.

Sono dinamici e personalizzati in base ai tempi o agli eventi attuali.

10. Webinar

“Un webinar (una combinazione delle parole “web” e “seminario”) è un seminario video, una lezione o una presentazione ospitata online utilizzando un software webinar.

Spesso legate al business, queste sessioni possono essere utilizzate per condividere conoscenze, idee e aggiornamenti con persone in tutto il mondo. 

I webinar possono anche essere sfruttati per costruire e coltivare relazioni, creare autorità attorno a un marchio o dimostrare un prodotto”. 

Quindi, come puoi vedere, i webinar sono un po’ simili ai corsi elettronici di cui abbiamo parlato prima…

…tranne che i webinar sono spesso gratuiti e spaziano un po’ di più nell’argomento o nella discussione. 

11. eBook

Un eBook è esattamente quello che sembra: un libro online, spesso un PDF. 

Non importa quale sia il tuo settore, di solito puoi creare un eBook che risponda a questi tipi di domande per il tuo pubblico:

Come [vuoto], come usare [vuoto], i migliori trucchi per [vuoto], 5 segreti per [vuoto], sono alcuni ottimi esempi. 

E a seconda di cosa stai rispondendo per il tuo pubblico, puoi aggiungere diversi qualificatori al tuo how-to.

Come come fare XYZ più velocemente, o meno o meglio, o in modo più efficace. 

Vuoi solo che il tuo eBook sia direttamente collegato a 2 cose: ciò che offri e il punto dolente o l’obiettivo che il tuo pubblico ha.

12. Strumenti gratuiti

Il prossimo nel nostro elenco di tipi di marketing dei contenuti avrà un aspetto diverso per ogni settore e attività, quindi forniremo alcuni esempi. 

In qualità di azienda B2B che aiuta gli imprenditori a far crescere la propria azienda tramite il marketing online…

…offriamo un calcolatore del budget di marketing gratuito, che è uno strumento che ti aiuta a determinare quanto devi spendere per raggiungere i tuoi obiettivi di marketing. 

Molte attività legate al fitness offrono un calcolatore di calorie o qualcosa di simile in cui inserisci il tuo peso e quanto vuoi perdere.

E ti mostra quante calorie puoi consumare al giorno per raggiungere quell’obiettivo. 

Abbiamo visto aziende di vernici, il cui pubblico principale sono i proprietari di case, offrire uno strumento in cui puoi caricare una foto della tua stanza…

… e cambia il colore della vernice nella foto sul computer per vedere come sarebbe in diversi colori prima di acquistare la vernice per testare.

Indipendentemente dal settore in cui si trova la tua attività, puoi offrire uno strumento gratuito automatizzato.

E quindi, non richiede uno sforzo continuo da parte tua che dia valore al tuo pubblico. 

13. Elenco

“Un elenco è una breve forma di scrittura che utilizza un elenco come struttura tematica, ma è arricchito con una copia sufficiente per essere pubblicato come articolo”. 

Uno dei siti Web più popolari per utilizzare molto questo tipo di contenuto è Buzzfeed.

Le persone amano le liste e sono più propensi a leggerle rispetto a grandi porzioni di testo.

Il motivo è perché le liste sono scremabili e più facili da consumare, cosa che piace al nostro cervello.

Quindi, se hai molti contenuti di valore ma hai difficoltà a convincere il tuo pubblico a consumarli, questo potrebbe essere un buon tipo di contenuto da provare. 

14. Guida Instagram

Una guida di Instagram è un elenco curato di prodotti, luoghi o post. 

Diamo un’occhiata alla pagina Instagram di questa piccola impresa come esempio.

È un’artista che vende calendari, biglietti di auguri, quadri appesi, tazze da caffè, libri per bambini e altro ancora.

Ecco l’icona della Guida e, mentre scorriamo verso il basso, possiamo vedere che ha un sacco di elenchi di prodotti per i regali della mamma del cane, i regali per i colleghi, i regali per l’amante del caffè, ecc.

Quindi sta usando elenchi di prodotti per le sue Guide. 

Ma ricorda che puoi anche fare una guida ai luoghi o ai post.

Quindi, a seconda di come la tua attività si relaziona a una di queste 3 categorie, puoi creare guide preziose per i tuoi follower su Instagram.

14. Omaggio

Nello specifico, in questo caso, ci riferiamo a un omaggio sui social media.

Con questo tipo di contenuto, di solito chiedi alle persone di seguirti, mettere mi piace al tuo post, commentare e taggare un amico per avere la possibilità di vincere XYZ. 

Raccomandiamo sempre che l’oggetto che stai regalando…

… essere in relazione con il tuo prodotto o servizio in modo da attirare persone qualificate a partecipare al tuo giveaway. 

Ad esempio, se possiedi un ristorante, potresti regalare un drink gratuito.

Se possiedi una spa, potresti regalare una manicure gratuita con il tuo servizio.

Ma se dai via un vago regalo come una carta regalo Amazon da $ 50, otterrai molti non seguiti non appena il giveaway sarà terminato.

Questo perché farai entrare persone che non si preoccupano davvero della tua attività, volevano solo la carta regalo Amazon.

14. Guest post

Scrivere un guest post è quando scrivi contenuti sul sito Web di qualcun altro…

… nella speranza che rimandi parte del traffico del loro sito Web verso il tuo sito Web.

Quindi di solito vuoi scrivere un post per gli ospiti per un sito che puoi tranquillamente presumere attiri il tuo stesso pubblico di destinazione.

Se sentono di aver guadagnato valore dal tuo post, l’idea è che navigheranno sul tuo sito per saperne di più.

14. Challenge

Questi sono in genere condotti sui social media, ma tipi di content marketing come questo garantiscono il coinvolgimento del tuo pubblico.

Di solito, queste sfide coinvolgono un hashtag della campagna.

Incoraggia gli utenti a pubblicare i propri contenuti taggandoti e utilizzando l’hashtag di sfida.

Dawn ha lanciato una sfida insieme a un omaggio lo scorso anno. 

Questo articolo che descrive la sfida recita:

“Il partner di lunga data di International Bird Rescue, il sapone per i piatti Dawn, ha lanciato un concorso per gli amanti di Minecraft…

…dove i giocatori possono competere per progettare l’ambiente faunistico più creativo per avere la possibilità di vincere premi fino a $ 30.000.

Durante questa #DawnSavesWildlife Challenge, per ogni invio di giochi Minecraft,

Dawn donerà $ 5 ai suoi partner no-profit con sede in California: International Bird Rescue e The Marine Mammal Center.

Quindi questo sta facendo alcune cose.

Aumenta la consapevolezza e il coinvolgimento del marchio e incoraggia la partecipazione del pubblico promuovendo allo stesso tempo i valori del marchio. 

E nel 2021, i valori di un marchio contano per le persone.

Il 13% dei consumatori ha dichiarato che pagherebbe il 31-50% in più per i tuoi prodotti o servizi…

…se avessero l’impressione che la tua attività abbia un impatto positivo nel mondo.

14. Challenge

Questi sono in genere condotti sui social media, ma tipi di content marketing come questo garantiscono il coinvolgimento del tuo pubblico.

Di solito, queste sfide coinvolgono un hashtag della campagna.

Incoraggia gli utenti a pubblicare i propri contenuti taggandoti e utilizzando l’hashtag di sfida.

Dawn ha lanciato una sfida insieme a un omaggio lo scorso anno. 

Questo articolo che descrive la sfida recita:

“Il partner di lunga data di International Bird Rescue, il sapone per i piatti Dawn, ha lanciato un concorso per gli amanti di Minecraft…

…dove i giocatori possono competere per progettare l’ambiente faunistico più creativo per avere la possibilità di vincere premi fino a $ 30.000.

Durante questa #DawnSavesWildlife Challenge, per ogni invio di giochi Minecraft,

Dawn donerà $ 5 ai suoi partner no-profit con sede in California: International Bird Rescue e The Marine Mammal Center.

Quindi questo sta facendo alcune cose.

Aumenta la consapevolezza e il coinvolgimento del marchio e incoraggia la partecipazione del pubblico promuovendo allo stesso tempo i valori del marchio. 

E nel 2021, i valori di un marchio contano per le persone.

Il 13% dei consumatori ha dichiarato che pagherebbe il 31-50% in più per i tuoi prodotti o servizi…

…se avessero l’impressione che la tua attività abbia un impatto positivo nel mondo.

18. Messaggi di testo o SMS marketing

Simile a come conduci il tuo email marketing…

…puoi condurre una versione ridotta tramite messaggi di testo, che si dice abbia percentuali di clic superiori del 10-15% rispetto all’email marketing. 

L’86% dei proprietari di piccole imprese che utilizzano i messaggi di testo afferma che offre un coinvolgimento maggiore rispetto alla comunicazione e-mail.

In un mondo di gratificazione immediata, in cui i tempi di attenzione si stanno riducendo invece di crescere…offrire valore in piccole pepite come i messaggi di testo può essere la strada da percorrere.

19. Blog

L’ultimo nel nostro elenco di tipi di marketing dei contenuti è dove ti trovi esattamente in questo momento.

Quando si tratta di content marketing, la scrittura di blog è probabilmente il re.

Aiuta con la SEO fornendo allo stesso tempo un valore infinito ai visitatori del tuo sito web. 

Il tuo blog può anche aiutare a promuovere in modo incrociato alcuni degli altri tipi di marketing dei contenuti che abbiamo elencato.

Ad esempio, puoi avere un pop-up opt-in per la tua mailing list o SMS list.

Puoi vedere che abbiamo il nostro strumento gratuito elencato sul nostro blog, il nostro corso di formazione online e così via.

Se non hai già un blog, ti consigliamo vivamente di aprirne uno il prima possibile sia per il valore SEO che per la consapevolezza e il ricordo del marchio.

Conclusioni 

Quindi questi sono i nostri 19 tipi di marketing dei contenuti con cui iniziare!